Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

dottor google"Il dubbio o la fiducia che hai nel prossimo sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso". L'incipit è un aforisma di Gibran. Perchè questo incipit? Partiamo dalla news: Una proposta di legge che permette ai cittadini di auto giustificare la propria assenza dal lavoro per motivi di salute. In pratica il Medico di medicina generale, oberato di lavoro, darà per buono che il cittadino che lamenti un disturbo gastro intestinale non abbia motivo di mentire.  Tutto questo avallato dalla Federazione Ordine dei Medici. Dice infatti Maurizio Scassola, Vicepresidente di Fnomceo "Non si tratta di avallare l'autodiagnosi al telefono, il rapporto tra medico e paziente rimane vivo e attivo. Ci sono disturbi, come il mal di testa o lievi gastroenteriti, la cui diagnosi non può che essere fatta sulla base di sintomi clinicamente non obiettivabili. Il medico, in questi casi, deve limitarsi, all'interno del rapporto di fiducia che lo lega al paziente, a prendere atto di quanto lamentato. Riteniamo che un'autodichiarazione potrebbe essere utile, prima ancora che a sollevare il medico, a responsabilizzare il paziente, come del resto già avviene, con ottimi risultati, in molti paesi anglosassoni. Non penso che favorisca l'assenteismo, confido nel fatto che siamo un Paese maturo"

Ora in tutto questo io personalmente non sono d'accordo su moltissimi passaggi ma desta veramente stupore constatare che:

1) I Medici oberati puntino su autoresponsabilizzare i cittadini ma non a supportare modelli di responsabilizzazione ulteriore negli altri professionisti ,infermieri in primis. Rimane quindi importante avere potere di firma per prescrivere un pannolone o materiale per medicare una ferita da decubito dove le nostre competenze sono elevatissime ma non è così importante avere potere di firma per certificare un malessere che si auto definisce un cittadino.

2) I modelli anglosassoni in questo caso sono ottimi ma non lo sono più per quanto riguarda infermiere prescrittore e case manager con competenze avanzate.

3) Si confida nel paese maturo quando fino a pochi giorni fa si sbandierava il pericolo (reale) del dottor Google e della perdita di fiducia nel sistema degli esperti.

Io non credo passi una tale proposta però bisogna decidersi cari amici medici. Benissimo emancipare il cittadino attraverso il rapporto fiduciario, noi è anni che lo facciamo. Sappiamo che soprattutto nell'ambito della medicina generale il sistema medico è sovraccaricato ma la risposta non è questa. La risposta è aumentare gli ambiti di competenza di tutte le professioni insieme ai cittadini e ai loro bisogni che, guarda caso, nell'ultimo rapporto censis lamentano proprio una carenza in ambito infermieristico domiciliare. Aiutateci ad istituire l'infermiere di famiglia e di comunità piuttosto.  Il non professionista (l'utente) è  libero di auto prescriversi ogni farmaco da banco e adesso anche di auto diagnosticarsi ogni malessere sulla base del rapporto fiduciario con la medicina. Lo stesso rapporto fiduciario però è negato ad altri professionisti che potrebbero davvero creare una rete di tutela seria e ricompensare i carichi di lavoro con responsabilità equamente divise e certificate (e non dando responsabilità ai singoli utenti!). Siamo ancora a parlare di invasione di campo nell'emergenza urgenza territoriale  rendiamoci conto!

Ecco perchè anche questo poszionamento, indirettamente, ci fa capire quanto la rivoluzione di un sistema sanitario debba passare ancora molto attraverso recinzioni e orticelli di filo spinato....che hanno a che fare con la paura di perdere fiducia in se stessi, come Gibran ci ricorda.

Lavoriamo insieme per nuovi modelli organizzativi e non cerchiamo soluzioni facili e deresponsabilizzanti!

Nicola Draoli. 05/07/2017

Fonte:http://www.repubblica.it/politica/2017/07/04/news/malattia_arriva_l_autogiustificazione_al_lavoro_per_i_primi_tre_giorni-169921808/

Immagine: http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2015/07/09/Salute/Foto%20Salute%20-%20Trattate/GettyImages-94256712-k0hB-U43100264334196ScC-1224x916@Corriere-Web-Nazionale-593x443.jpg?v=20150710111441

banner amministrazione trasparente

elezioni ipasvi

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Accesso portale

castorina home

Epatite C - Diritto alla cura

logoSI

logo innovare per migliorarsi

Logo salviamo SSN sito 200

Questione inf.ca in Toscana

Manifesto IPASVI Toscana SI e NO

Pratiche Inappropriate

slow medicine

Tesi di Laurea

tesi

s4be logo

Infermieri Informa