Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

lavoroCi giunge un offerta lavorativa che NON riguarda la nostra Provincia e sui cui ho allertato il Presidente competente. È molto vaga ma chiede un libero professionista a cui, dopo due anni, potrà essere offerto un tempo indeterminato. Questa la nostra risposta:
 
"Gentilissimi, poichè cercate un un libero professionista con P.IVA è possibile consultare la vetrina liberi professionisti accreditati sul sito www.ipasvigrosseto.it o richiedere elenco dei liberi professionisti sempre a questa segreteria così come in genere accade per ogni ordine e collegio che conserva per legge l'elenco degli iscritti dotati di partita iva.
 
La vostra richiesta, pur non declinandone i dettagli, ci appare tuttavia scorretta per il riferimento alla successiva e possibilistica assunzione a tempo indeterminato , motivo per il quale non procederemo alla sua divulgazione pubblica e su cui vi preghiamo di prestare particolare attenzione per non incorrere in situazioni spiacevoli. l’Ordine/Collegio professionale infatti assume anche il ruolo di organizzatore e garante del corretto esercizio professionale. Anche nel vostro interesse vi sottolineamo quanto segue:
 
La libera professione con relativa apertura di P.IVA è un elemento di scelta imprenditoriale appunto libera e non può essere vincolata ad una promessa di assunzione subordinata. I due elementi di rapporto lavorativo sono escludenti, diversi, non hanno consecutio e originano da fabbisogni organizzativi e  professionali non confrontabili.  Un  elemento che caratterizza l’attività del professionista è infatti il carattere strettamente personale della stessa. L'incarico viene affidato dal cliente-committente in base a un rapporto di fiducia verso il professionista. L'incarico di contratto professionale avviene senza subordinazione (art. 49, comma 2, DPR 22.12.1986 n. 917 - dell’art. 2222 e seguenti del C.C. ) e non instaura alcun rapporto di lavoro dipendente o subordinato con il committente. "
 
Bisogna essere tutti uniti nell'intercettare e contrastare forme sospette di rapporti lavorativi. Su questo molto possiamo fare noi ma altrettanto potete fare voi. Si vince solo insieme! rivolgetevi al vostro Collegio, denunciate ma sopratutto evitate collaborazioni poco chiare!
Nicola Draoli

banner amministrazione trasparente

elezioni ipasvi

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Accesso portale

castorina home

Epatite C - Diritto alla cura

logoSI

logo innovare per migliorarsi

Logo salviamo SSN sito 200

Questione inf.ca in Toscana

Manifesto IPASVI Toscana SI e NO

Pratiche Inappropriate

slow medicine

Tesi di Laurea

tesi

s4be logo

Infermieri Informa